Fin da ragazzina ho dipinto figure femminili. Ricordo che, a scuola, mentre l'insegnante spiegava, io rifacevo a matita, o a sanguigna, le mani, il profilo, gli occhi, la bocca, la posizione del capo, delle mie compagne, e tutto era per me naturale, spontaneo: non avevo fatto studi d'anatomia, ma la conoscevo.

Poi regalavo i disegni alle amiche ritratte. Ne ho fatti molti, alle superiori, poi ho continuato, con tecniche varie, olio, tempera, gessetti, incisione, quello che sentivo o volevo provare; ma non ho fatto studi artistici, perchŔ i miei genitori mi hanno spinto verso studi letterari, perchŔ "scrivevo" bene. Ma io ho continuato a dipingere la donna, in ogni forma, in ogni etÓ: non sapevo allora che esprimevo l'energia di Maddalena, profondamente radicata dentro di me.

Ho piacere di farvi conoscere alcuni miei quadri, che, in parte vengono riportati nel libro "Il risveglio di Maddalena: il corpo che canta".

Ogni donna appartiene ad un momento particolare della mia vita terrena e lo esprime.

L'arte, in ogni sua forma, Ŕ il pi¨ diretto collegamento con l'energia del cuore, inviata, attraverso l'intuizione, dal nostro angel dorato, che lý risiede.

Con amore Shamada.

Vi lascio alle immagini.































Clicca qui per tornare alla Home Page